28 settembre 2010

Letteratura inglese: you are doing it wrong

Soggetto inquisito: Unipi, cioè la prestigiosa Università di Pisa, mica cotiche!



Che è poi il postaccio dove compio da ormai una quantità incommensurabile di tempo, i miei (inutili) studi.

Quest'oggi la pietra dello scandalo è stata lanciata dalla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere del succitato ateneo che è nello specifico quello di cui mi occupo, per disperazione
.

E' una cosa di cui io non ho il coraggio di parlare, perchè poi fondamentalmente non trovo le parole, cioè io credo che con questa abbiamo toccato il fondo. Neanche MaryStar avrebbe potuto far tanto, far peggio.

Questo, signore e signori è un frammento del programma di Letteratura Inglese (LETTERATURA INGLESE) del I anno (quello che forgia la mente...) proposto per l'anno accademico 2010/2011 della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell'Università di Pisa.


Se non riuscite a leggere (sì, è quello che pensate che sia), QUESTO è il link al sito.



Sentenza: ma solo i capitoli dall'1 al 7, eh.

11 commenti:

Aluccia ha detto...

Ma anche te!
Dopo Shakespeare, Kipling, Conrad, Stoker e la Bronte..a chi non viene da pensare alla Mayer!?
Tzsè! :)

Anonimo ha detto...

Ciao, sono capitata su questo blog per caso e il tuo post mi ha incuriosita.
Immagino che tanto la Meyer quanto la Fantaskey siano state inserite per dare qualche stimolo in più agli studenti. Non ci vedo alcunché di davvero esecrabile, a parte il fatto che non siano britanniche. Avrebbero potuto inserire, piuttosto, The Vampyre di John William Polidori, visto che è pur sempre il primo vampiro moderno di cui ci è rimasta traccia; l'inseritmento di Polidori, poi, calzava a pennello, visto che tra le opere in programma ci sono anche quelle di sua nipote Christina Georgina Rossetti.
Ludo.

Giuls ha detto...

Per Polidori sono con te, assolutamente.
La Fantaskey non la conosco e non mi permetto, ma Twilight oh se lo conosco.
E la cosa che trovo terribbbile sia il ritenerlo "letteratura". Non si può, davvero.
Il fatto poi che questo blog sia Detwilightizzato, rende la cosa, per me, riprovevole!:)

Mikan ha detto...

ma daiii X°°°°°°°°°°D
da quando twilight fa parte di letteratura inglese?!
e me la mettono pure vicino a cime tempestose, sacrilegio °.°

Anonimo ha detto...

Sarò sincera: non conosco la saga della Meyer e nemmeno i testi della Fantaskey, ne ho solo sentito parlare e posso solo immaginare che si tratti di romanzi non esattamente 'densi' e pregnanti come quelli di altri autori, passati o contemporanei che siano.
Quello che intendevo dire con il mio post precedente era che inserire dei romanzi così popolari - posso definirli in questo modo? - può incuriosire maggiormente gli studenti, stimolarli ad affrontare con spirito positivo il corso... Magari illustrare anche il percorso che la figura del vampiro ha fatto dal periodo regency in cui viveva Polidori, passando per quello vittoriano di Stoker, arrivando al fenomeno di oggi, di quei best seller che vanno tanto. Tutto questo senza trascuare gli autori importanti della letteratura inglese come Shakespeare, Stevenson, la Brontë... sono persino rimasta piacevolmente sorpresa dall'inserimento della Rossetti!
Ludo.

Giuls ha detto...

Se vuoi farti una cultura (di parte) di Twilight fatti un giro tra i post vecchi...lo troverai quantomeno illuminante.
Io non ho idea dell'uso che intendono fare di Twilight all'interno della letteratura inglese, la mia speranza è che vogliano usarlo come zeppa per i banchi, ma dubito. Cmq potete star sicure che le lezioni in merito non me le perderò.
Non fasciamoci la testa prima di essercela rotta, magari lo useranno come esempio di come NON si scrive un libro...

Scarlett ha detto...

Il fatto che in programma ci siano solo i primi sette capitoli mi fa ben sperare...della serie "'sto libro è famoso, vogliamo provare a leggerne un pezzetto per capire come mai in realtà faccia schifo? Ecco. Però non tanto, fermiamoci qui al capitolo sette."
:)

Giuls ha detto...

Che poi facendo mente locale, nei primi 7 capitoli è uno sproloquio sulle disgrazie di Bella, non si analizza la figura del vampiro.
Da lunedi iniziano le lezioni, non mancherò di farvi sapere...

Anonimo ha detto...

Sono diventata curiosissima anch'io riguardo a queste lezioni... Spero proprio che ne darai qualche notizia sul blog.
Ludo.

Nasreen ha detto...

Però c'è anche la Fantaskey... mica pizza e fichi!

Nasreen ha detto...

era sarcasmo... =_=
Ora mi sono accorta che NON si capisce dal commento sopra ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...