2 novembre 2008

L'uomo è il peggior nemico di se stesso

Soggetto inquisito: The Mist, di Franck Darabont




Film del 2007, arrivato da noi con un anno luce di ritardo, che novità!

Come da sottotitolo: "Fear changes everything".
E infatti questo è un film horror, ben fatto devo dire, in cui i protagonisti devono temere più i loro compagni di sventura, che la sventura stessa.
La storia in breve parte da una cittadina tipo americana che dopo una tempesta, viene avvolta da una strana nebbia in cui si celano creature mostruose derivanti da esperimenti militari, che evidentemente terrorizzano gli allegri (prima) cittadini.
I superstiti, si trovano intrappolati in un supermercato e si preparano ad affrontare i pericoli esterni...mentre il vero pericolo si nasconde tra loro nelle vesti del panico, della paura e di una predicatrice che divide le coscienze e quindi il gruppo.

Il finale è crudo ma assolutamente non così scontato.
Pensavo peggio e invece, nonostante io non ami particolarmente il genere, l' ho trovato carino. Decente. Guardabile via.


Mi dicono sia tratto da un romanzo di Stephen King, ma nel film hanno cambiato il finale.
Ma lo possono fare?! Ma soprattutto, perchè?! Boh.
A questo punto sarei curiosa di sapere quale fosse quello originale.
Se anche voi come me, non avete niente da fare, e vi fissate su certe cose, questo è il titolo "La nebbia" (chi l'avrebbe mai detto eh!)

Sentenza: 7, ovvero i film horror non mi piacciono, questo però si, cioè abbastanza!

9 commenti:

Dreamerboy ha detto...

ma il film intitolato "la nebbia" non è "The Fog"? (quello di Carpenter, non quello nuovo con mr.SupermanJunior!)

vabbè

comunque PRIMA vedrò di procurarmi il racconto che mi ispira assai...

Giuls ha detto...

A qaunto pare esistono 3 film del solito stampo...i due The Fog non li ho visti, dici che meritano?!

Idril Earfalas ha detto...

Ho letto il racconto di Stephen King... è tratto dalla raccolta SCHELETRI, mi sembra... non è lunghissimo, ma più lungo di altri suoi lavori... e... mamma mia, è un lavoro parecchio inquietante, con un finale intelligentissimo, a mio parere... se volete ve lo racconto, ma non mi va di spoilerarlo ad eventuali possibili lettori, perciò ditemi voi! ...o casomai, Ali, scrivimi una mail e fammi sapere! :)

Giuls ha detto...

Ecco appunto, il finale è stato cambiato per cui sono curiosissima!!
Per quanto mi riguarda puoi spoilerare a tutta birra! ;)

Idril Earfalas ha detto...

... XD

ATTENTION! SPOILERS!!!

Allora, non ho il libro sottomano e non posso citarvi frasi specifiche, però, ma il bello della sua conclusione è che... non c'è. Nel senso che non si sa, alla fine, se i passeggeri dell'auto (il film arriva fino a quel punto? Altrimenti parto da più indietro...) si salvano o meno. Sono in fuga... in un mondo che sembra non esistere più... ed è bello, perchè proprio Stephen King scrive, in una specie di post-conclusione, che vuole lasciare al lettore la gioia di immaginarsi cosa sarebbe venuto dopo... Affascinante, vero? ...e molto inquietante!

comunque credo andrò a vedere questo film! Mi stimola proprio.. :)

Ciaux a tutti! XD

Giuls ha detto...

Eccellente!
Allora se devi andare a vedere il film non ti anticipo la conclusione, ma ti dico che alla fine sappiamo che fine fanno i passeggeri dell'auto.
Poi facci sapere che ne pensi eh!!
Ciaoooo :)

Dreamerboy ha detto...

LO COMPRO SUBITO!!!
err...
il libro intendo eh! ;o)

Dreamerboy ha detto...

l'ho letto... uno dei migliori racconti di King che sinceramente mi piace ma con alti e bassi...
ora però vorrei davvero sapere il finale!

Giuls ha detto...

Benissimo, sono contenta!
Il finale che propone il film sinceramente è un pò troppo catastrofico...però anche un lieto fine sarebbe stato troppo banale...
Se Idril non legge te lo posso anche dire come finisce...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...